il food entertainment come team building

Mai come quest’anno la capacità di reinventarsi è decisiva per andare avanti e superare le difficoltà che la pandemia ci ha imposto, ogni giorno sempre di più, ogni giorno sempre più complesse. Chi lavora in azienda ha dovuto subire un distaccamento fisico dai colleghi e da un mondo fatto di relazioni interpersonali che ha reso il lavoro più complesso e sicuramente meno piacevole.

Sono venute a mancare le pause caffè, gli aperitivi, i confronti davanti al bar e le pause pranzo in cui scambiarsi aneddoti e punti di vista. Anche le semplici frasi retoriche del lunedì o quelle ben augurali del venerdì (anche io ho lavorato in azienda -casa editrice- quindi conosco bene queste modalità di socializzazione, che credete :), banalità spesso invise ma che alla fine, accompagnano quella quotidianità che tanto adesso ci manca.

E in tutto ciò siamo arrivati alle porte del Natale. Manca un mese esatto e siamo in alto mare rispetto al come dove e se muoverci. Non ci saranno cenoni, feste aziendali e aperitivi di saluti.

Ma. In qualche modo possiamo arginare quest’angosciante momento e renderlo, grazie alla tecnologia, utile e piacevole. Come? Con il food entertainment on line!

Agenzie di comunicazione e colossi del digitale si sono già prenotati per acquistare la loro esperienza di food entertainment online e regalare ai loro team un’esperienza diversa, inconsueta ma sicuramente divertente e, perché no, anche utile!

Come funziona il food entertainment come momento di team building?

Te lo spiego in 5 semplici punti:

  1. Si decide il tema della serata (aperitivo di Natale, cucina internazionale, piatto delle feste ecc.)
  2. Alcuni giorni prima invio l’elenco degli ingredienti per le ricette da preparare e l’indicazione degli utensili indispensabili per la preparazione delle stesse (sempre pochi e semplici per agevolare tutti)
  3. Ci si connette in contemporanea, ciascuno dalla propria cucina, con un bicchiere di vino e tanta voglia di mettersi in gioco e si inizia a cucinare.
  4. Questa è la fase apparentemente più complessa ma anche la più divertente: cimentarsi in ricette nuove con la supervisione di una food entertainer che spiega, racconta, suggerisce e supporta ciascuno dei partecipanti nella realizzazione del piatto, coordinando e armonizzando tutta l’attività online.
  5. A fine preparazione, si mangia tutti insieme condividendo impressioni, gusti, annotazioni ed eventuali domande, ritrovandosi con i colleghi e sperimentando una socialità diversa ma indispensabile e unica possibile, al di fuori del contesto lavorativo.

Ogni azienda sta poi applicando delle variazioni sul tema a seconda delle necessità numeriche, di tempo e di logistica dei partecipanti.

Per questo, se l’attività di food entertainment può essere la risposta alle vostre necessità di team building aziendale scrivetemi a info@fornelliaspillo.it e costruiamo insieme l’evento migliore per la vostra azienda.

Vi aspetto!

Anna