Cocchella del buongiorno

Oggi avrei voluto iniziare la settimana come ho iniziato il week end ma, nonostante il sole splenda alto, è lunedì e mi sono dovuta accontentare di una fetta di pane con burro e marmellata sanza ‘nfamia e sanza lodo (giusto per scomodare Dante di prima mattina…).

Sabato, invece, ho potuto deliziarmi con questa colazione che, se solo non comportasse un vertiginoso aumento del colesterolo consumata ogni giorno, potrebbe diventare la mia routine alimentare quotidiana.

Peraltro, proprio come le ricette che si tramandavano di piatto in piatto, da nonna a zia a cugina, questa arriva da chi è recentemente stato a Fuerteventura e che, da bravo canarino, ha fatto volare fino alla mia tavola. Per me, curiosa viaggiatrice gastronomica, è stata, quindi, una scoperta doppia!

La squisita prelibatezza di cui sto parlando è stata chiamata cocchella e altro non è che una buonissima frittella a base di cocco. La semplicità degli ingredienti e della preparazione è disarmante, così come la velocità con la quale si può spazzolare dal piatto. Per questo, consiglio di integrare la colazione con qualcosa di salato… magari con una fetta di tortilla se vi avanza dalla sera prima (giusto per rimanere in territorio ispanico!). Certo che a quel punto aggiungete un po’ di frutta, magari dell’ananas fresco, e una tazza di caffè nero e avete apparecchiato un brunch che vi terrà sottochiave la fame per un bel po’ di ore.

Giuro, stamattina non ho abbracciato la padella solo perché avevo finito le uova. Infatti non garantisco per domani!

La ricetta? Eccovela:

Per 1 persona (è sempre consigliabile farne una alla volta)

1 uovo

2 cucchiai di cocco rapé disidratato

1 cucchiaino di miele (acacia o millefiori)

olio vegetale (meglio se un buon olio di semi di girasole)

Come farla?

  1. In una ciotolina sbattete l’uovo con il cocco, aggiungete il miele e amalgamate il tutto fino a ottenere un composto fluido e omogeneo (nel caso, se il miele, a causa del freddo, è troppo cristallizzato, scioglietelo a bagnomaria o al microonde).
  2. Scaldate un paio di cucchiai di olio in una padella antiaderente e, non appena sarà caldo, versatevi il composto.
  3. Lasciate cuocere come una frittatina e arrotolatela come la più classica delle omelette. Una spolverizzatina di cocco alla fine completerà il piatto.

Da mangiarla assolutamente calda 🙂