caserecce spada e melanzane: la sicilia a milano

Quanta nostalgia ci può essere nel giorno più triste dell’anno?

Oggi è il #bluemonday e vorrei “ringraziare” l’inventore di questa giornata per ricordarmi che c’è sempre un motivo per essere tristi… SGRUNT!!! Come se ce ne fosse bisogno, per una che fino a qualche mese fa aveva la residenza a Mazara del Vallo, Trapani, Sicilia, sole, mare, tepore, pesce e non continuochegiàmisonodepressa!

MA, io che il sole lo accendo un po’ dove voglio (o almeno ci provo 🙂 ho deciso che oggi lo porto in tavola e pubblicando la ricetta di questo fantastico piatto, ne porto un po’ anche a voi.

Di che si tratta? Ma ovviamente della pasta col pesce più amata dai siciliani (e mi sa non solo!): le caserecce con il pesce spada, le melanzane fritte e la menta!

Per chi non l’ha mai provata, il primo boccone di questa delizia è disarmante: la delicatezza del pesce, la dolcezza delle melanzane, la croccantezza delle mandorle, la freschezza della menta portano nel palato un pezzo di Sicilia in qualunque momento dell’anno. Per questo è un piatto che propongo sempre al corso di pesce di CUOCHI AI PRIMI FUOCHI… un modo come un altro per conquistare i miei allievi e, chiaramente, fidelizzarli 🙂

Per chi se la sentisse di cimentarsi in questa preparazione nonostante non abbia partecipato ai miei corsi, ecco la ricetta passo passo. E per qualunque dubbio, scrivetemi qui nei commenti, a info@www.fornelliaspillo.it, su Facebook o su Instagram e vi risponderò subito!

Ingredienti per 4 persone

350 g di pasta tipo caserecce

350 g di pesce spada

1 melanzana

8 pomodorini datterini o ciliegini

un mazzetto di menta fresca

una decina di mandorle

1 spicchio di aglio

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Come si prepara:

  1. melanzana a cubetti e lasciatela in una ciotola con acqua e sale per circa 15 minuti in modo da disperdere il suo sapore amarostico (vedrete come l’acqua acquisterà un colore tendente al marroncino). Quindi scolatele e friggetele in una padella con un paio di bicchieri di olio extravergine di oliva.
  2. Quando le melanzane saranno ben dorate, spegnete il fuoco, raccoglietele con una schiumarola e disponetele su un piatto rivestito di carta paglia o assorbente in modo che disperdano l’olio in eccesso e tenetele da parte.
  3. Private il pesce spada della sua pelle e tagliatelo a cubetti.
  4. Intanto schiacciate uno spicchio di aglio, riaccendete l’olio dove avete fritto le melanzane e fatevi rosolare il pesce insieme all’aglio, regolando di sale e pepe.
  5. Trascorsi circa dieci minuti aggiungete le melanzane, i pomodori tagliati a spicchi o a metà se sono molto piccoli, le mandorle tritate grossolanamente e la menta fresca spezzettata. Lasciate cuocere ancora qualche minuto e regolate ancora di sale se è il caso.
  6. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e fatela saltare in padella ancora un paio di minuti in modo da amalgamarla bene al condimento.
  7. Impattate e servite con ancora qualche fogliolina di menta.

Vedrete che dopo un piatto così non potrete che trasformare questo blue monday in un yellow monday!