PANCAKES GLUTENFREE

Scoprire di essere fortemente intolleranti al glutine dovendo continuamente scrivere e parlare di food… cucinando!

Ecco. Questa è la condanna dantesca che sconto da 3 anni a questa parte! Eppure, la parola sconforto non fa parte del mio vocabolario e sono alla ricerca costante di ricette, intrugli e invenzioni culinarie che possano saziare la mia pancia e soddisfare tutti i miei sensi, mantenendomi comunque lontana, lontanissima dal malefico collante naturale.

Una ricetta adatta a me (e quindi a celiaci e intolleranti al glutine) e scoperta per puro caso è stata quella dei pancakes.

Infatti, proprio quando tutto sembrava perduto (e mi riferisco a un becero esperimento di churros con farina di riso) e pensavo che mai più brunch sarebbe stato possibile (inteso come quello all’americana serio e quindi con uova, pancakes yogurt e granola) mi sono messa d’impegno per trovare la ricetta adatta per riutilizzare l’impalpabile farina di riso (e quindi svuotare la mia dispensa!) e regalarmi delle frittelline che quanto più assomigliassero ai pancakes. E così è stato!

Seguite passo passo questa ricetta e vedrete che risultato! Quindi preparate lo sciroppo d’acero e le mug con il caffè… il brunch, sta per essere servito!

Ingredienti per 8 pancakes (grandi)

200 g di farina di riso

2 uova

200 ml di latte (anche senza lattosio andrà benissimo)

80 g di zucchero di canna

1 bustina di lievito

cannella

zucchero a velo

nutella/marmellata/sciroppo d’acero

Preparazione

  1. Prendete una ciotola capiente e rompetevi 2 uova intere. Sbattetele leggermente e unite lo zucchero e il latte amalgamandolo al composto.
  2. A pioggia e attraverso un setaccio fine versate la farina e il lievito mescolando il tutto a mano e con l’aiuto di una frusta. Aggiungete la cannella a piacere e tenete da parte.
  3. Scaldate una padella che andrete a ungere con un tocchetto di burro o con un filo di olio (se aveste quello spray sarebbe anche meglio!) e con un mestolo piccolo versate un po’ del composto creando un cerchio ben tondo. Lasciate cuocere un paio di minuti o finchè non saranno color marroncino e giratele dall’altra parte. Considerate sempre che il primo pancake non sarà quello che v’aspettavate… voi andate avanti e non disperate: gli altri saranno un successone!
  4. Ammonticchiateli tutti su un piatto da portata per mantenerne il calore e al momento di servirli cospargeteli di sciroppo d’acero o di zucchero a velo e frutta o… in qualunque modo voi preferiate!