Avocado toast per tutti

Non mi piacciono le mode.

Mi correggo: da piccola mi hanno insegnato a non seguirle mai. Come? Vietandomi lo zaino Invicta perché “ce l’hanno tutti e poi lo confondi con gli altri!”. E quindi al posto del Pro, mi sono dovuta accontentare di un meno conformista Seven, sostituito nel giro di pochi mesi con borse con molta più personalità!

Ma torniamo a noi, oggi. Dicevo .Non mi piacciono le mode, figuriamoci quelle del cibo.

Una volta erano le farfalle al salmone, poi il cocktail di gamberi, fino a qualche mese fa il sale rosa dell’Himalaya ma oggi, oggi è decisamente il momento dell’avocado!

Una volta considerato come il burro vegetale per eccellenza, calorico e poco gustoso, oggi non c’è occasione festosa in cui non troneggi una guacamole, un’insalata con i suoi cubetti o, appunto, un avocado toast. Sull’onda, poi, della dilagante moda hanno aperto persino degli Avocado Bar il cui ingrediente principale, indovinate un po’!, troneggia trasversalmente per tutto il menu… beh, forse un po’ troppo, no?

Io, però, di tutto quello che si dice e si è detto, ho fatto una scrematura e ho deciso, a mia convenienza, che l’avocado fa bene, è buono, lo posso mangiare, ma come tutte le cose, con moderazione e al momento giusto.

Uno dei momenti che ritengo più giusti per gustarmelo? La cena!

E allora ecco la ricetta dell’avocado toast che vi consolerà dalle fatiche del giorno e che vi condurrà a un dopocena sazio ma leggero.

Come farlo? semplicissimo.

Iniziate con il tostare le fette di pane che dovranno essere unte e leggermente salate, in modo che il pane diventi croccante, in forno, una decina di minuti, a 200 °C.

Intanto prendete l’avocado, dividetelo a metà, toglietegli il nocciolo e prelevate la sua polpa con un cucchiaio. Adesso potete schiacciare la polpa con una forchetta (l’intensità che applicherete può essere proporzionale al grado di stress accumulato nel corso della giornata :), aggiungete un pizzico di sale e un filo d’olio e lasciate lì.

Passiamo alle uova (uno a testa se la bruschetta è bella importante e mezzo avocado è la dose media. Se siete affamati lanciatevi per due, io non vi dirò certo nulla!). Fate bollire l’acqua in un pentolino dai bordi alti e non appena avrà raggiunto il bollore abbassate la fiamma, create il vortice con l’aiuto di un cucchiaio e tuffate delicatamente l’uovo (senza buccia!) accompagnando piano piano con il cucchiaio il vortice sulla superficie dell’acqua. Fate cuocere per un paio di minuti e scolate su un piatto.

Componete adesso il tutto: spalmate le fette di pane con l’avocado, adagiatevi sopra l’uovo in camicia e ultimate con dei fiocchi di sale nero. Sì, perché anche se siete sole/i, la presentazione vuole la sua parte!

Delizioso e perfetto anche per il brunch del week end!