I buffa brownies

In un momento della mia vita in cui non posso mangiare zuccheri (eccezione fatta per quelli delle banane, dei mirtilli e del passion fruit…-no comment, please!) semplicemente poterne parlare mi da un senso di pace che mi anestetizza dall’impossibilità di riempirmi la bocca di nocciole, blocchi di cioccolato fondente e burro di arachidi (eccerto, che le cose se si devono fare, si devono fare bene!).

Ma non sono mai stata una particolare amante di dolci.

Anzi, solitamente tendo a dimezzare le dosi di zucchero delle ricette che finiscono sul ripiano della mia cucina (peraltro con discutibili risultati) ma come dicevamo, mi astengo dal definirmi una pasticciera e gli unici piaceri dolci che mi concedo (o concedo agli altri) sono semplici dolci di carote, calorosissime panne cotte, creme leggere, rare crostate, plain scones e burrosi e pastosissimi brownies.

Del prepararli adoro il profumo di cioccolato violento che invade casa.

Dello sfornarli amo il momento in cui so che il primo che varcherà quella porta arrafferà il pezzo più piccolo per ritornarci altre 3 volte!

Del mangiarli impazzisco per l’appiccicaticcio al burro e noci che si attacca a denti e palato.

Del finirli mi piace sapere che ogni volta verranno buoni come la volta precedente perché ho una ricetta bomba e quindi ecco perché la condivido con voi!

BROWNIES

(Ingredienti per una teglia 25×25)

110 g di burro
150 g di cioccolato extra-fondente
3 uova
200 g di zucchero di canna
20 g di cacao
95 g di farina
10 ml di estratto di vaniglia

una manciata di nocciole (oppure noci, mandorle o noci pecan)

Preparazione

  1. Spezzetta il cioccolato e fallo sciogliere a bagnomaria insieme al burro. Quando sarà sciolto toglilo dal fuoco e unisci lo zucchero, continuando a mescolare con una frusta.
  2. Adesso aggiungi le uova, uno a uno, il cacao amaro, la farina e l’estratto di vaniglia.
  3. Mescola il tutto con l’aiuto di una spatola, aggiungi le nocciole spezzettate grossolanamente e versa in una teglia rivestita di carta forno.
  4. Cuoci a 170 °C per 45 minuti, quindi sforna e lascia raffreddare per una mezz’ora. Taglia a cubotti e servi i brownies, se ti va, con una noce di panna montata.

Ok. Io li sto andando a fare in questo istante. Ovvero a ri-fare. Per l’ennesima volta. Quella volta di troppo che non mi farà chiudere la zip dei pantaloni a dovere…

credits ph. Alessandro Famiani